Albicocche precoci: prove e valutazioni

gruppo precoce Escande

Tsunami (in  prova – provenienza Geoplant vivai) astoni messi a dimora  marzo 2013 – zona collinare esposizione est

Spring Blush (in produzione – provenienza Geoplant vivai) astoni messi a dimora  febbraio 2010.

Questa varietà ha forma e colore attraenti (blush rosso). Sebbene venga indicata maturazione contemporanea ad Aurora, in realtà bisogna aspettare qualche giorno in più per apprezzarne la dolcezza. In maturazione è la più profumata ed aromatica fra le precoci. Pezzatura medio piccola ma uniforme.

Per le due varietà succitate, aventi entrambe comportamento assurgente ed elevata vigoria, Vivai Escande consiglia di applicare la potatura di allevamento come suggerito in questo video: http://www.youtube.com/watch?v=keeliqZEi1o

Banzai (in prova – provenienza Geoplant vivai) verrà messo a dimora febbraio 2014. Punto di forza: autofertile, grado Brix superiore a 14.

—-

Aurora (in produzione dal 1993 e 1999) provenienza Ansaloni vivai – varietà adatta solo per filiera cortissima o vendita diretta – ottimo gusto a piena maturazione, scartare la buccia leggermente acida – produttiva e buona pezzatura. Abbastanza impegnativa la gestione della pianta.

WonderCot – in Piemonte riservata a Club – il primo stacco arriva in anticipo di 3-4 giorni rispetto ad Aurora. Grossa, colorata, molto dolce. Aspetto tipico allungato. Albero vigoroso, favorire con potatura verde il rivestimento delle branchette.

Lunafull (in prova – provenienza Zanzi Vivai) non molto aromatica e buccia acida. Grossa. Elevata shelf life. Albero vigoroso, favorire con potatura verde il rivestimento delle branchette. Molto diffusa in Romagna.

MagicCot – in Piemonte riservata a Club -  colore eccezionale, buona e succosa, grossa. Facile gestione della pianta.

Pinkcot – eccezionalmente produttiva. Diradata accuratamente produce senza alternanza frutti di calibro enorme. Bel colore, attraente. Pioggia preraccolta provoca qualche screpolatura. Facile gestione della pianta.

OrangeRed – Ancora oggi una delle varietà più belle e gustose (se raccolta al giusto grado di maturazione, altrimenti tende a lasciare un retrogusto amarognolo). Qualche problema di produttività. Consiglio un innesto intermedio per diminuire la vigoria della pianta, oppure tentare l’uso di portinnsto quali mrs/2 ed ishtara, potatura verde ed almeno due varietà impollinatrici.

Con Pinkcot ed OrangeRed si arriva tranquillamente, data l’elevata tenuta di maturazione in pianta, ad aspettare Robada. Molto bella, allega facilmente ed esageratamente produttiva. Diradare accuratamente le punte, lasciando pure qualche frutto in più all’interno dell’albero che comunque riuscirà a colorare ed ingrossare ugualmente. Il grosso limite di questa bella varietà è la buccia. Basta sfiorarla con un dito, oppure sfregamento buccia contro buccia, per vedere subito un annerimento della medesima. Una pioggia in preraccolta può provocare grossi danni ai frutti (succede comunque anche ad OrangeRed, della quale è parente)

Subito dopo matura BigRed (provenienza: Geoplant vivai, 2010). Per ora non posso confermare le valutazioni positive fornite da più parti fra cui il Creso. Con la pianta giovane la pezzatura è solo media. Anche per questa varietà assurgente seguire i consigli Escande sulla potatura di allevamento.

PerleCot – in Piemonte riservata a Club -  è veramente molto bella ma non ha pezzatura grossa ed il gusto è solo discreto. Come succede spesso, più l’aspetto è attraente più il frutto è delicato e sensibile alle manipolazioni. Possibilmente, per evitare imbrunimenti interni, non frigoconservare.

Concludo questa rassegna di albicocche medio-precoci con Orange Rubis. Autofertile. Adatta come Aurora a vendita diretta o filiera extra corta. Buona e particolarmente succosa, produttiva, blush di colore rosso porpora, grossa. Non tiene in maturazione e se  la si gusta a piena maturazione risulta fin troppo dolce. Cercare perciò di raccogliere con qualche giorno in anticipo.

Da ricordare fra le varietà precoci una vecchia varietà canadese, l’Harcot, che risulta ancora buona, grossa e colorata;  Lillycot e Carmen Top.

Per i consumatori, cercare di evitare le seguenti varietà, di gusto a nostro avviso scarso: Tyrintos, Perla, Ninfa, Giada.

N.B. Queste osservazioni sono personali.

Comments

comments